Esmr
Ers
OncoPneumologia
Ats

Adenocarcinoma polmonare avanzato e riarrangiamento del gene ROS1: efficacia di Crizotinib


Circa l'1% degli adenocarcinomi del polmone è guidato dal riarrangiamento del gene ROS1. Crizotinib ( Xalkori ) è un inibitore dei domini chinasici di ROS1 e di ALK.

In assenza di uno studio clinico prospettico in Europa, è stato condotto uno studio retrospettivo in Centri che hanno testato il riarrangiamento del gene ROS1.
I pazienti eleggibili presentavano adenocarcinoma polmonare in stadio IV, riarrangiamento del gene ROS1, e avevano ricevuto una terapia a base di Crizotinib.

La migliore risposta è stata valutata utilizzando i criteri RECIST versione 1.1.

Sono stati identificati 32 pazienti idonei. Un paziente è stato escluso perché il sequenziamento NGS ( next-generation sequencing ) è risultato negativo per la fusione di ROS1.
L'età media era di 50.5 anni; il 64.5% dei pazienti era rappresentato da donne e il 67.7% non aveva mai fumato.

Trenta pazienti erano valutabili per la sopravvivenza libera da progressione e 29 pazienti erano valutabili per la migliore risposta.

Sono stati osservati 4 pazienti con progressione della malattia, 2 pazienti con malattia stabile e 24 pazienti con risposta obiettiva, di cui 5 risposte complete ( tasso di risposta globale 80%, tasso di controllo della malattia 86.7% ).

La sopravvivenza mediana libera da progressione è stata di 9.1 mesi, e il tasso di sopravvivenza libera da progressione a 12 mesi è stato del 44%.

Non sono stati osservati effetti avversi inattesi.

26 pazienti hanno ricevuto Pemetrexed ( Alimta ) ( da solo o in combinazione con Platino e prima o dopo Crizotinib ) e hanno avuto un tasso di risposta del 57.7% e una sopravvivenza mediana libera da progressione di 7.2 mesi.

In conclusione, Crizotinib è risultato molto attivo nel trattamento del tumore del polmone nei pazienti con riarrangiamento del gene ROS1, indicando che i pazienti con adenocarcinoma polmonare dovrebbero essere testati per ROS1. ( Xagena )

Mazièries J et al, J Clin Oncol 2015;33:992-999

Xagena_Medicina_2015



Indietro

Headlines

Un gruppo di ricercatori ha scoperto come l’utilizzo di una particolare forma di radioterapia impiegata per la cura dei tumori del polmone in stadio iniziale, la radioterapia stereotassica, possa esse ...


Sono stati presentati i dati clinici e di sicurezza di Osimertinib ( Tagrisso ) per il trattamento dei pazienti con malattia leptomeningea, una complicanza del tumore al polmone non-a-piccole cellule ...


La Commissione Europea ( CE ) ha autorizzato la commercializzazione di Giotrif ( Afatinib ) come terapia per i pazienti con carcinoma del polmone a cellule squamose ( SqCC ) avanzato e in progressione ...


In occasione dell’European Lung Cancer Conference ( ELCC ) 2016 sono stati presentati i nuovi dati di fase I con un follow-up più lungo, relativi a Osimertinib ( Tagrisso ) nei pazienti con tumore al ...


Un nuovo studio ha mostrato che i livelli degli eosinofili, una categoria di globuli bianchi del sangue, permettono di identificare i pazienti con BPCO ( broncopneumopatia cronica ostruttiva ) che pos ...


La Commissione Europea ( CE ) ha approvato Ofev ( Nintedanib ) per il trattamento della fibrosi polmonare idiopatica ( FPI ). L’approvazione si basa sui risultati degli studi gemelli di fase III INPUL ...