Alleanza Mediterranea Oncologica in Rete
Tumore polmone
Ats
Ers

Malattia polmonare interstiziale indotta da inibitore di mTOR nei pazienti oncologici


Gli inibitori di mTOR presentano attività clinicamente significativa contro diversi tumori, come il carcinoma a cellule renali e il cancro al seno, ma il loro uso può essere complicato da diverse tossicità.
La malattia polmonare interstiziale è un evento avverso di particolare importanza.
La malattia polmonare interstiziale indotta da inibitori di mTOR, per lo più, rimane asintomatica o lievemente sintomatica, ma può anche portare a gravi morbilità e persino a un esito fatale.
Pertanto, la diagnosi e la gestione della malattia polmonare interstiziale richiede attenzione.

L'incidenza di malattia polmonare interstiziale indotta da inibitori di mTOR è molto variabile, a causa della mancanza di criteri diagnostici uniformi e di sorveglianza attiva.
A causa delle caratteristiche cliniche non-specifiche, una diagnosi differenziale ampia che comprende le infezioni ( opportunistiche ) deve essere presa in considerazione in caso di sospetto di malattia polmonare interstiziale indotta da inibitori di mTOR.

L'esatto meccanismo o l’interazione tra meccanismi che portano allo sviluppo della malattia polmonare interstiziale resta da essere definito.
I meccanismi proposti sono un effetto tossico diretto o meccanismi immunitari mediati, considerando che gli inibitori di mTOR hanno diversi effetti sul sistema immunitario.

Il decorso clinico della malattia polmonare interstiziale varia notevolmente ed è difficile da prevedere.
Di conseguenza, risulta non-facile prendere la decisione di continuare il trattamento con gli inibitori di mTOR o interrompere la loro assunzione. ( Xagena )

Willemsen AE et al, Int J Cancer 2015; Epub ahead of print

Xagena_Medicina_2015



Indietro

Headlines

Un gruppo di ricercatori ha scoperto come l’utilizzo di una particolare forma di radioterapia impiegata per la cura dei tumori del polmone in stadio iniziale, la radioterapia stereotassica, possa esse ...


Sono stati presentati i dati clinici e di sicurezza di Osimertinib ( Tagrisso ) per il trattamento dei pazienti con malattia leptomeningea, una complicanza del tumore al polmone non-a-piccole cellule ...


La Commissione Europea ( CE ) ha autorizzato la commercializzazione di Giotrif ( Afatinib ) come terapia per i pazienti con carcinoma del polmone a cellule squamose ( SqCC ) avanzato e in progressione ...


In occasione dell’European Lung Cancer Conference ( ELCC ) 2016 sono stati presentati i nuovi dati di fase I con un follow-up più lungo, relativi a Osimertinib ( Tagrisso ) nei pazienti con tumore al ...


Un nuovo studio ha mostrato che i livelli degli eosinofili, una categoria di globuli bianchi del sangue, permettono di identificare i pazienti con BPCO ( broncopneumopatia cronica ostruttiva ) che pos ...


La Commissione Europea ( CE ) ha approvato Ofev ( Nintedanib ) per il trattamento della fibrosi polmonare idiopatica ( FPI ). L’approvazione si basa sui risultati degli studi gemelli di fase III INPUL ...