Alleanza Mediterranea Oncologica in Rete
Tumore polmone
Esmr
Ers

Adenocarcinoma polmonare EGFR+: Afatinib migliora la sopravvivenza globale nei pazienti con mutazioni EGFR del19


E’ stato valutato l'effetto di Afatinib ( Giotrif ) sulla sopravvivenza globale dei pazienti con adenocarcinoma polmonare positivo per la mutazione EGFR mediante l'analisi dei dati provenienti da due studi in aperto, randomizzati, di fase 3.

I pazienti naive al trattamento con adenocarcinoma al polmone EGFR+ in stadio IIIB o IV sono stati arruolati in LUX-Lung 3 ( n=345 ) e LUX-Lung 6 ( n=364 ).

Questi pazienti sono stati assegnati in modo casuale a ricevere Afatinib oppure chemioterapia ( Pemetrexed e Cisplatino, LUX-Lung 3, o Gemcitabina e Cisplatino, LUX-Lung 6 ), stratificando per mutazione EGFR ( delezione dell’esone 19, del19; Leu858Arg, o altro ) e origine etnica ( solo LUX-Lung 3 ).
Sono state effettuate analisi dei dati complessivi per la sopravvivenza nella popolazione intention-to-treat, dopo 209 ( LUX-Lung 3 ) e 237 ( LUX-Lung 6 ) decessi.

Il follow-up mediano in LUX-Lung 3 è stato di 41 mesi; 213 ( 62% ) dei 345 pazienti sono deceduti, mentre in LUX-Lung 6 è stato di 33 mesi; 246 ( 68% ) dei 364 pazienti sono deceduti.

In LUX-Lung 3, la sopravvivenza generale mediana è stata di 28.2 mesi nel gruppo Afatinib e 28.2 mesi nel gruppo Pemetrexed e Cisplatino ( hazard ratio, HR=0.88; P=0.39 ).

In LUX-Lung 6, la sopravvivenza generale mediana è stata di 23.1 mesi nel gruppo Afatinib e 23.5 mesi nel gruppo Gemcitabina e Cisplatino ( HR=0.93; P=0.61 ).

Nelle analisi pianificate, la sopravvivenza globale è risultata significativamente più lunga per i pazienti con tumori del19-positivi nel gruppo Afatinib rispetto al gruppo chemioterapia in entrambi gli studi: in LUX-Lung 3, la sopravvivenza generale mediana è stata di 33.3 mesi nel gruppo Afatinib versus 21.1 mesi nel gruppo chemioterapia ( HR=0.54; P=0.0015 ); in LUX-Lung 6, è stata di 31.4 mesi rispetto a 18.4 mesi, rispettivamente ( HR=0.64; P=0.023 ).

Di contro, non sono emerse differenze significative per gruppo di trattamento per i pazienti con tumori EGFR Leu858Arg positivi in entrambi gli studi: in LUX-Lung 3, la sopravvivenza generale mediana è stata di 27.6 mesi nel gruppo Afatinib contro 40.3 mesi nel gruppo chemioterapia ( HR=1.30; P=0.29 ); in LUX-Lung 6, è stata di 19.6 mesi contro 24.3 mesi, rispettivamente ( HR=1.22; P=0.34 ).

In entrambi gli studi, i più comuni eventi avversi di grado 3-4 correlati ad Afatinib sono stati: rash o acne ( 37 pazienti su 229 [ 16% ] in LUX-Lung 3 e 35 pazienti su 239 [ 15% ] in LUX-Lung 6 ), diarrea ( 33 [ 14% ] e 13 [ 5% ] ), paronichia ( infezione del tessuto periungueale ) ( 26 [ 11% ] solo in LUX-Lung 3 ) e stomatite o mucosite ( 13 [ 5% ] solo in LUX-Lung 6 ).

In LUX-Lung 3, neutropenia ( 20 pazienti su 111 [ 18% ] ), affaticamento ( 14 [ 13% ] ) e leucopenia ( 9 [ 8% ] ) sono stati i più comuni eventi avversi di grado 3-4 correlati alla chemioterapia, mentre in LUX-Lung 6 i più comuni eventi avversi di grado 3-4 correlati alla chemioterapia sono stati neutropenia ( 30 pazienti su 113 [ 27% ] ), vomito ( 22 [ 19% ] ) e leucopenia ( 17 [ 15% ] ).

Sebbene Afatinib non abbia migliorato la sopravvivenza globale in tutta la popolazione di entrambi gli studi, la sopravvivenza globale è migliorata per i pazienti con mutazioni EGFR del19.
L'assenza di un effetto nei pazienti con mutazioni EGFR Leu858Arg indica che la malattia EGFR del19-positiva deve essere distinta dalla malattia Leu858Arg-positiva e che questi sottogruppi dovrebbero essere analizzati separatamente in studi futuri. ( Xagena )

Chih-Hsin Yang J et al, Lancet 2015;16:141-151

Xagena_Medicina_2015



Indietro

Headlines

Un gruppo di ricercatori ha scoperto come l’utilizzo di una particolare forma di radioterapia impiegata per la cura dei tumori del polmone in stadio iniziale, la radioterapia stereotassica, possa esse ...


Sono stati presentati i dati clinici e di sicurezza di Osimertinib ( Tagrisso ) per il trattamento dei pazienti con malattia leptomeningea, una complicanza del tumore al polmone non-a-piccole cellule ...


La Commissione Europea ( CE ) ha autorizzato la commercializzazione di Giotrif ( Afatinib ) come terapia per i pazienti con carcinoma del polmone a cellule squamose ( SqCC ) avanzato e in progressione ...


In occasione dell’European Lung Cancer Conference ( ELCC ) 2016 sono stati presentati i nuovi dati di fase I con un follow-up più lungo, relativi a Osimertinib ( Tagrisso ) nei pazienti con tumore al ...


Un nuovo studio ha mostrato che i livelli degli eosinofili, una categoria di globuli bianchi del sangue, permettono di identificare i pazienti con BPCO ( broncopneumopatia cronica ostruttiva ) che pos ...


La Commissione Europea ( CE ) ha approvato Ofev ( Nintedanib ) per il trattamento della fibrosi polmonare idiopatica ( FPI ). L’approvazione si basa sui risultati degli studi gemelli di fase III INPUL ...